Picasso diventa scultura grazie al 3D di Omar Aqil

Lui é Omar Aqil. Pakistano residente a Lahore. Un grandioso designer e “digital artist” che ha sfruttato programmi come Cinema 4D, Photoshop e Illustrator per dare vita a  “Mimic”, un progetto visuale e sperimentale che parte da quadri noti per trasformarli in eccezionali “capolavori 3D”. Le “nuove opere” sono però in realtà “costruite” soltanto in digitale. Le ombre e i volumi sono stati studiati in modo così accurato, che sembrano realmente scolpite.

Per portare a termine “Mimic” ci sono voluti quasi tre mesi. L’esperimento sta spopolando sul web, facendo conoscere sempre di più il lavoro del giovane illustratore. Un omaggio ai maestri del passato per farli rivivere attraverso i più innovativi mezzi tecnici ed espressivi.